By:
29/08/2018
0

0/5  Voti: 0

Una forma di remunerazione tipicamente prevista dal contratto di franchising consiste nella corresponsione da parte del franchisee al franchisor di canoni periodici definiti royalties in cambio della concessione del franchise package. Possono essere corrisposte in importo fisso, secondo una cadenza temporale pre-accordata, oppure come percentuale del fatturato. Esiste poi una terza alternativa, diffusa principalmente nel franchising di prodotto, rappresentata delle cosiddette royalties “occulte”, ovvero incorporate nel sovrapprezzo dei prodotti che vengono forniti al franchisee, al quale ne viene spesso imposto l’acquisto di una quantità minima. Secondo il sistema tributario italiano le royalties rientrano tra i costi e in quanto tali sono soggetti alla disciplina dell’art. 103 del TUIR (Testo Unico Imposte sul Reddito) con un preciso trattamento fiscale. Esse infatti possono essere ricondotte alla categoria dei costi di esercizio e quindi dedotte nella misura del 50%, oppure inserite in bilancio come immobilizzazioni da ammortizzare in misura corrispondente alla durata di utilizzazione prevista dal contratto o dalla legge. Sarà quindi il franchisee a valutare, in base alla sua convenienza, se avere un reddito “basso” a seguito di elevati costi, oppure avere il valore del marchio da ammortizzare. Risulta evidente che laddove ci sia discrezionalità il contribuente viri verso l’alternativa per lui più vantaggiosa.
 
Royalties according to fiscal authority and balance sheet
A way of remuneration typically included in the franchise contract consists in the payment of periodic amounts of money called royalties in order to be allowed to use the franchise package. These amounts can be fixed, and payed according to periodic deadlines, or as a percentage of the income. Exists also a third way, spread mostly in franchising of goods, the so-called “hidden royalties”, which are included in the over-price of the products sold to the franchisee, who is force to buy a minimum quantity. According to the Italian fiscal system royalties are included among costs, and so they lie under the discipline of art. 103 TUIR with a specific fiscal treatment. In fact royalties can be either operating costs and so deducted for a half of their value, or written in the balance sheet as immobilization and amortized according to the duration provided by the contract or the law. It is up to the franchisee to choose, according to his/her needs, if it is better to gain a low income, due to high costs, or have a brand value which needs to be amortized. It is pretty clear that when an alternative exists the contributor will try to get the best.


Commenti
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy